Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Liborio Bonifacio

folder_open
Servizio Fotografico
indicazioni sull'oggetto
I negativi del servizio fotografico, ora ricoverati in buste di materiale PAT a loro volta raccolte in una scatola di conservazione, sono accompagnati da 16 fogli di provini stampati a corredo dei negativi, due fogli di pergamino vuoti e 12 stampe su fogli A4 tratte dai fototipi selezionati; il tutto conservato in una cartelletta color ocra.
notizie storico critiche
Il reportage, realizzato da Alfonso Modonesi nei primi anni '70 del Novecento, vuole testimoniare la vita e le attività quotidiane di Liborio Bonifacio, medico veterinario che iniziò una sperimentazione contro il cancro: "La considerazione che le capre sono immuni da tumori, e che quindi potrebbero possedere capacità immunitarie teoricamente trasferibili all'uomo, fu alla base delle ricerche condotte in forma privata da Liborio Bonifacio [il quale] nei primi anni '50 iniziò a produrre e distribuire gratuitamente un preparato tratto dalle feci delle capre. L'inventore chiamò il siero Oncoclasina [che veniva preparato] estraendo dalla capra macellata le feci e urina, mescolate ad acqua bidistillata. Il composto veniva poi amalgamato per 48 ore, filtrato e sterilizzato. La sostanza liquida ottenuta andava iniettata al malato ogni 48 ore. Nei primi anni Settanta la popolarità raggiunta dal "siero del dottor Bonifacio" costrinse le autorità mediche a pronunciarsi sulla sua efficacia. Una sperimentazione condotta dal ministero della Sanità decretò la sua inutilità, ma Bonifacio continuò a produrre e distribuire gratuitamente il siero fino al 1982. In quell'anno, il ministero della Sanità dichiarò insufficiente la prima sperimentazione e decise di eseguirne un'altra. La morte di Liborio Bonifacio, il 17 marzo 1983, pose però fine di fatto al riesame della sua ricerca." (cfr. bibliografia on-line).
Dalle annotazioni manoscritte, si evince che l'Autore aveva preso in considerazione di stampare alcuni fotogrammi del servizio sul libro "Fogliò. Otto storie e una città. Bergamo, 1960-1970", idea successivamente scartata a favore di altri servizi.
Dei 534 scatti raccolti nella serie fotografica Modonesi ne ha selezionati 49, qui tutti scansionati e catalogati.
iscrizioni
Sui fogli di provini stampati a corredo dei negativi si trova sempre l'annotazione manoscritta ad inchiostro: "Dott. Bonifacio".
Sui due fogli di pergamino, che originariamente contenevano i negativi da MOD_neg_017_0518 a MOD_neg_017_534, si legge l'annotazione manoscritta ad inschiostro: "Foto per libro Fogliò".
bibliografia
Genere: bibliografia di confronto
Autore: Liborio Bonifacio
Titolo libro o rivista: La mia lotta contro il cancro
Luogo di edizione: Azzate
Editore: Varesina Grafica
Data: 1970
Genere: bibliografia di confronto
Autore: Liborio Bonifacio
Titolo libro o rivista: La mia cura contro il cancro. La drammatica storia del siero Bonifacio : una lotta e una speranza
Luogo di edizione: Roma
Editore: Savelli
Data: 1982
bibliografia in rete
Data: 23/11/2020

Info

archive
Fondo Alfonso Modonesi [IN LAVORAZIONE]
filter_1
MOD_neg_017_0001 MOD_neg_017_0534
account_box
event
Materiale datato al [sec. XX, anni '70]
category
negativo

in questa sezione

folder_open

Liborio Bonifacio

E altre 29 schede

Mostra altre schede
crop_original

immagini

library_books

Informazioni
Archivistiche

Numero di inventario: MOD_neg_017_0001 MOD_neg_017_0534
Titolo proprio: Dott. Bonifacio
Titolo attribuito: Liborio Bonifacio
inbox
fondo di appartenenza
Fondo Alfonso Modonesi [IN LAVORAZIONE]
Esplora il fondo
Info
vpn_key
Museo delle storie di Bergamo
Convento di San Francesco
p.zza Mercato del fieno, 6/A - 24129, Bergamo
edit
Gaia Pasquale
attach_file

Allegati