Caricamento

RACCOLTA DOMENICO LUCCHETTI

12.500 stampe in bianco/nero, i 13.000 negativi su pellicola e i 15.000 negativi su vetro: la raccolta composita per tipologia di materiale e per varietà di soggetti è frutto della passione collezionistica di Domenico Lucchetti di fotografie relative alla storia del territorio di Bergamo e provincia.

introduzione

Il fondo è costituito da 12.500 stampe in bianco/nero, i 13.000 negativi su pellicola e i 15.000 negativi su vetro, in parte parte depositato della Fondazione Sestini nel 2000 e in parte donazione diretta dello stesso Domenico Lucchetti nel 2005.

La raccolta di immagini eterogenee per provenienza, materiali e soggetti è relativa a un arco cronologico compreso tra la seconda metà dell’800 e gli anni Ottanta del ‘900.

Cenni storici

Domenico Lucchetti (1937-2008), dopo un periodo di apprendistato nello studio fotografico di Umberto Da Re nei primi anni Cinquanta, apre uno suo studio in Piazza Vecchia.

Durante la sua intera carriera si dedica anche alla salvaguardia di fotografia storica prevalentemente relativa al territorio bergamasco.

Raccoglie una collezione di stampe fotografiche originali, negative originali e negative riprodotte da altri archivi con l’intento di preservare non solo i supporti fotografici originali, ma anche il contenuto dell’immagine fotografica, nel caso provenga da archivi privati a rischio di dispersione, e con l’intento di raccogliere documentazione per la creazione di una fototeca cittadina.

Tra i soggetti più rilevanti si trovano: edifici storici, vedute e opere d’arte di città italiane ed estere, ritratti individuali e di gruppo di personaggi di ambito locale, nazionale, internazionale, immagini relative ai conflitti mondiali, eventi storici di rilievo.

Materiale

Le immagini del fondo comprendono negativi su pellicola, negativi fotomeccanici, negative su lastra di vetro, stampe fotografiche di differente formato.

La raccolta comprende anche attrezzatura fotografica coeva ai fondi fotografici.

Guarda la gallery