Caricamento

FONDO MUSEO DEL RISORGIMENTO

7.700 stampe in bianco/nero: il nucleo originario del Museo del Risorgimento è composto di immagini relative a eventi politico-militari, cartes de visite, album fotografici dall’800 al ‘900.

introduzione

Il fondo è costituito da 7.700 stampe in bianco/nero, provenienti da donazioni private di piccola entità dal 1916, anno di progettazione del Museo del Risorgimento di Bergamo e inaugurato l’anno seguente, e il 2002.

Cenni storici

Le immagini sono prevalentemente attribuibili a temi politico‐militari e alla vita familiare. Di particolare interesse: le cartes de visite ottocentesche realizzate a partire dalla seconda metà degli anni cinquanta dell’800, sciolte e raccolte in album, che immortalano i protagonisti del Risorgimento locale e nazionale, da studi fotografici che avevano sede nelle principali città italiane; le raccolte e gli album relativi alle campagne coloniali italiane in Libia e alla prima guerra mondiale.

Materiale

Nella quasi totalità dei casi si tratta di ritratti realizzati in formato carte de visite, 10,3 cm x 6,2cm, positivi b/n in albumina in formato carte-de-visite, incollati su supporto secondario in cartoncino colorato o decorato; positivi bianco/nero in gelatina in sali d’argento su carta baritata, alcuni positivi in albumina colorati a mano.

Guarda la gallery