Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Gaetano Azzolina, cardiochirurgo

folder_open
Servizio Fotografico
descrizione soggetto
Gli scatti, per lo più ambientati nella Clinica Gavazzeni e solo un'esigua percentuale a Firenze durante un Congresso di Immunologia, intendono documentare la vita professionale del cardiochirurgo Gaetano Azzolina, ponendo l'attenzione sia sul rapporto con i colleghi che con i pazienti, fino ad arrivare a svelare il lavoro nella sala operatoria.
Poche immagini sono invece dedicate ad una visita a casa della madre.
indicazioni sull'oggetto
I negativi del servizio, ora conservati in buste di materiale PAT a loro volta raccolte in una scatola di conservazione, sono corredati da ? fogli di provini conservati in una cartelletta color ocra pallido, su cui compare l'annotazione manoscritta in inchiostro: "Gaetano Azzolina".
notizie storico critiche
Il servizio fotografico, composto da 3385 scatti, è stato realizzato da Alfonso Modonesi tra il 1969 e il 1970, come si vince dalla bibliografia e dalle annotazioni manoscritte, per documentare la vita del cardiochirurgo Gaetano Azzolina. La maggior parte degli scatti sono ambientati presso la Clinica Gavazzeni di Bergamo dove il medico era stato assunto nel 1967, dopo una lunga esperienza in America e qualche anno agli Ospedali Riuniti di Bergamo; solo un'esigua percentuale è invece ambientata nella casa della madre e a Firenze ad un Congresso di Immunologia.
Dei 3385 negativi l'Autore ha operato una selezione di 270 fototipi, tutti digitalizzati e catalogati.
Di questi 270, 13 sono stati pubblicati nel libro "Fogliò. Otto storie e una città. Bergamo, 1960-1970" al capitolo intitolato: "Gaetano Azzolina, cardiochirurgo. Bergamo, 1969" (cfr. bibliografia specifica).
Il fototipo MOD_neg_001_5240, originariamente inserito nel servizio fotografico dedicato alla città di Bergamo, è stato spostato in questo raggruppamento per pertinenza di soggetto.
iscrizioni
Sulla costa della cartelletta color ocra in cui sono conservati i provini stampati a corredo dei negativi si legge l'annotazione manoscritta in inchiostro: "Gaetano Azzolina".
Sui 20 fogli di provini emergono altre annotazioni manoscritte in inchiostro blu tutte riferite al soggetto ritratto.
All'interno della cartelletta sopracitata è inoltre presente un foglio di pergamino - in cui erano stati originariamente ricoverati i negativi da MOD_neg_ a MOD_neg_ - su cui appare l'annotazione manoscritta in inchiostro blu: "GAETANO AZZOLINA - foto per libro Fogliò".
bibliografia
Genere: bibliografia specifica
Autore: Modonesi, Alfonso
Titolo libro o rivista: Fogliò. Otto storie e una città. Bergamo, 1960-1970
Luogo di edizione: Corna Imagna
Editore: Centro Studi Valle Imagna
Data: 2002

Info

archive
Fondo Alfonso Modonesi [IN LAVORAZIONE]
filter_1
MOD_neg_016_0001 MOD_neg_016_3385
person
account_box
event
Materiale datato al 1969 - 1970
category
negativo

in questa sezione

folder_open

Gaetano Azzolina, cardiochirurgo

E altre 244 schede

Mostra altre schede
crop_original

immagini

library_books

Informazioni
Archivistiche

Segnatura: MSB.MOD.00027
Numero di inventario: MOD_neg_016_0001 MOD_neg_016_3385
Titolo proprio: Gaetano Azzolina
Specifiche titolo proprio: dell'autore, manoscritto sul contenitore
Titolo attribuito: Gaetano Azzolina, cardiochirurgo
Specifiche titolo attribuito: del catalogatore
inbox
fondo di appartenenza
Fondo Alfonso Modonesi [IN LAVORAZIONE]
Esplora il fondo
Info
vpn_key
Museo delle storie di Bergamo
Convento di San Francesco
p.zza Mercato del fieno, 6/A - 24129, Bergamo
edit
Gaia Pasquale