Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Scorcio della piscina di Prima Classe a bordo del Rex

Colore:
b/n
Materia e tecnica:
carta baritata
Formato:
24x30
Indicazioni sul soggetto:
uno scorcio della piscina di Prima Classe del Rex. Si notano ospiti in costume da bagno e vestiti e, al centro, il bagnino sul trampolino a bordo vasca. Retrostante la piscina, si nota la zona lido con i suoi ombrelloni e le sedie a sdraio. "[...] Il Rex disponeva di due piscine scoperte a poppa e diecimila metri quadrati di lido, solarium e spazi gioco [...]" (cfr. Eliseo e Piccione, 2001).
notizie storico critiche
ll Rex, commissionato dalla Navigazione Generale Italiana ai Cantieri Navali Ansaldo di Sestri Ponente, fu progettato dall' ingegnere navale Achille Piazzai, fu varato il 1 agosto del 1931 ed entrò in servizio il 27 settembre del 1932. Caratterizzato dai tipici fumaioli bassi colorati a strisce rosse, bianche e verdi, ovvero il tricolore italiano, simbolo della Compagnia Italia Flotte Riunite, presentava un livello qualitativo, sia estetico che tecnico, elevatissimo per gli standard dell'epoca
Il Rex con la conquista del Nastro Azzurro nell'agosto 1933 rappresentò uno dei vanti dell'era fascista.
Nel maggio 1940 in previsione dell'entrata in guerra dell'Italia, il Rex fece il suo ultimo viaggio come transatlantico commerciale. Si decise di lasciarlo nel sicuro porto di Genova, ma dopo il bombardamento della città da parte della marina francese fu trasferito a Trieste. A seguito dell'armistizio del 1943 cadde in mano dei tedeschi che, nel tentativo di spostarlo nella più sicura baia di Capodistria, lo fecero incagliare.
L'8 settembre 1944 il Rex si trovava nelle vicinanze di Trieste, tra Isola d'Istria e Capodistria, dove fu avvistato dai ricognitori della Royal Air Force e quindi bombardato con 123 razzi. La nave bruciò per quattro giorni prima di affondare.
Dopo la guerra fu considerata la possibilità di recuperare il Rex ma, valutata l'impresa come antieconomica, ed essendo inoltre il relitto in acque jugoslave, fu smantellato sul posto tra il 1947 ed il 1958.
iscrizioni
Al fronte, incollata al margine inferiore, fascetta didascalica lacunosa: "REX : I^ clas[se] - [lacuna]i piscina".
marchi-stemmi e timbri
Al verso, in alto a sinistra, timbro in inchiostro blu con integrazioni manoscritte a matita: " ITALIA - Flotte Riunite, Consulich, Lloyd Sabaudo, Navigazione Generale - SERVIZIO PROPAGANDA E STAMPA - ARCHIVIO FOTOGRAFICO - Nave: "Piroscafo Rex" - Operatore "Bruno Caradossi"- Negativo N°"2262" - Soggetto "Vita di piscina I^ Cl." - STAMPATA DALLO STUDIO - A. TESTA - Via Carlo Felice N° 10 - 1° piano - GENOVA"
bibliografia
Genere: bibliografia di confronto
Autore: Eliseo, Maurizio; Piccione, Paolo
Titolo libro o rivista: Transatlantici. Storia delle grandi navi passeggeri italiane
Luogo di edizione: Genova
Editore: Tormena Editore
Data: 2001
Pagine/nn.: p. 113

Info

archive
Fondo Agenzia Viaggi Lorandi
filter_1
LOR- 776
person
account_box
event
Materiale datato al [1932 - 1940]
category
positivo

nella stessa sezione

folder_open

Transatlantico Rex

E altre 54 schede

Mostra altre schede
crop_original

immagini

library_books

Informazioni
Archivistiche

Segnatura: MSB.LOR.10041.20038
Numero di inventario: LOR- 776
Titolo proprio: Vita di piscina I^ Cl.
Specifiche titolo proprio: di mano ignota, manoscritto sul recto/verso
Titolo attribuito: Scorcio della piscina di Prima Classe a bordo del Rex
Specifiche titolo attribuito: del catalogatore
inbox
fondo di appartenenza
Fondo Agenzia Viaggi Lorandi
Esplora il fondo
Info
vpn_key
Museo delle storie di Bergamo
Convento di San Francesco
p.zza Mercato del fieno, 6/A - 24129, Bergamo
edit
Gaia Pasquale