Caricamento

un progetto ambizioso

Un Museo e il suo polo fotografico: un progetto ambizioso e innovativo per restituire alla collettività un patrimonio di inestimabile valore.

un'idea cresciuta nel tempo

Il Museo delle storie di Bergamo dal 1917 raccoglie e conserva testimonianze fotografiche legate alla storia della città e del territorio. Un’istituzione vitale, che nel tempo è diventata una rete museale composita e ha accolto il gesto generoso di quanti vi hanno riposto la propria fiducia con donazioni di fondi fotografici.

Dal 2006 il salto di qualità: Siad Fondazione Sestini acquisisce e deposita in Museo 1 milione di immagini. Nasce così la sinergia tra Comune di Bergamo, Siad Fondazione Sestini e Museo, che ha dato avvio a un percorso condiviso di tutela e valorizzazione di un archivio fotografico in continua espansioneDa allora sono numerose le iniziative dedicate alle valorizzazione del patrimonio fotografico.

Nel 2012 ha preso forma un progetto ambizioso: destinare l’ala ovest del Chiostro delle Arche del Convento di San Francesco alla costituzione di un centro per la conservazione, la catalogazione e la valorizzazione del patrimonio fotografico senza eguali. Il progetto si è concretizzato il 17 novembre 2018 con l’apertura del Museo della fotografia Sestini, grazie a nuovi depositi e donazioni, è una realtà che può vantare l’utilizzo di tecnologia all’avanguardia per la conservazione archivistica e di sistemi di catalogazione innovativi.